Anna Salvò

 

Mi laureo in scienze dell’educazione, come ‘esperto nei processi formativi’, dopo aver conseguito la qualifica di educatore professionale-animatore.

Svolgo da sempre la mia professione nell’ambito della relazione educativa e dello sviluppo delle potenzialità nella persona, inizialmente nell’area della disabilità, poi in quella della  grave emarginazione. In quegli anni ho avviato diversi laboratori terapeutico-espressivi, all’interno di Centri Diurni, sia nel Terzo Settore che come dipendente ULSS. 

Ho lavorato nell’ambito della formazione, all’interno di un Consorzio di cooperative sociali e, come responsabile della formazione, ho curato la progettazione di percorsi formativi per educatori e la riorganizzazione delle attività di Centri Diurni associati, sperimentando un approccio di co-costruzione con gli operatori dei centri stessi. 

Ho avuto esperienza come formatore per gruppi di educatori sui temi della relazione educativa e della comunicazione interpersonale, e per la formazione specifica nel Servizio Civile Nazionale. 

Negli anni mi sono occupata, come dipendente ULSS di progetti sperimentali di attivazione della comunità locale, in percorsi di collaborazione ULSS/Comune. 

Dal 2007 mi occupo, come educatore, esclusivamente di Protezione dei Bambini e degli Adolescenti, di genitorilità e di attività per il diritto di visita e di relazione, all’interno dell’ULSS.

Incontro Labrief nel 2012, seguendo il Corso di Perfezionamento in Counselling educativo con il quale rimango in rapporto grazie al Programma P.I.P.P.I.

Da settembre 2020, borsista di ricerca all’interno di Labrief, dove collaboro ad attività di formazione e di ricerca nell’ambito del Programma P.I.P.P.I. e della ricerca RDC03.